L’Oasi dell’Alento

Posted | 0 comments

La piccola oasi del fiume Alento è un concentrato di biodiversità. Il suo lago costituisce un’importante zona umida che ospitata molte specie di uccelli, e al tempo stesso un occasione per praticare numerosi sport e attività di didattica ambientale. Il fiume alento, lungo in tutto 36 km, ha origine dal monte Le Corne (894 msl) nei pressi di Stio. Questo corso d’acqua è molto importante per tutto il Cilento, ad esso è legato anche dalla radice onomastica. Il fiume è infatti l’antico Hales, in seguito Alentum.
Sembra infatti che il nome di questa vasta area derivi da Cis Alentum, ovvero “al di qua dell’Alento”. Nei suoi 3000 ettari di estensione, l’oasi comprende diversi habitat. Innumerevoli sono le possibilità di visita all’interno dell’oasi: ci si può avventurare in passeggiate a cavalloin mountain bike, oppure incamminarsi su sentieri più o meno impegnativi. Il lago offre possibilità di canottaggio e di pesca sportiva, e lo si può solcare a bordo di un comodo battello servendosi delle informazioni fornite da una guida.ù

Clicca per visualizzare il percorso su Google Maps