Duomo di Salerno

Posted | 0 comments

Duomo di Salerno

Il duomo di Salerno, eretto nel sec. XI è dedicato a Santa Maria degli Angeli e a San Matteo, è una singolare costruzione che ricorda Sant’Ambrogio a Milano.
Il duomo fu costruito dal duca normanno Roberto il Guiscardo subito dopo la conquista della città nel 1076. Espugnata la città, per guadagnarsi il favore della cittadinanza, decise di costruire un tempio in onore alle spoglie di San Matteo. A quest’impresa partecipò attivamente l’arcivescovo Alfano I, poeta e medico della Scuola Medica Salernitana, già monaco a Montecassino. Proprio alla basilica di Montecassino si ispira il disegno della cattedrale.

   
Si presenta con due basiliche, una superiore e un’altra inferiore che ospita la cripta il primo nucleo ad essere edificato e dove vennero roste le spoglie di San Matteo. Ultima la costruzione nel 1804, il duomo fu consacrato da Papa Gregorio VII. Il transetto ha una pavimentazione a mosaico, risalente ai primi decenni del XII sec. Di pregio anche i mosaici dell’abside centrale, delle absidi laterali e il sepolcro di Gregorio VII. Vi si conserva il monumento funebre della regina Margherita di Durazzo.

Clicca per visualizzare il percorso su Google Maps